Il sito umoristico che addolcisce le idee
              

L'ANGOLO DEL PENSOLOGO

ilpensologo

Astronauti: sei mesi nello spazio ti stressano come dieci anni sulla Terra e come un mese con la suocera.

∼∼∼

Giovanni Gaio ha la sindrome ipertimesica: cioè ricorda tutto. Io ho già scordato il nome della sindrome.

∼∼∼

È Benvenuto, il consigliere a volere l’albo delle prostitute. “Benvenuto”…quale nome più indicato…

∼∼∼

Arrestato il rapinatore armato di spiedo per polli, prima di derubarle, intimava alle vittime “alette in alto!”.

∼∼∼

Lega, serve presto un censimento di tutte le prostitute. Basta prendere la rubrica telefonica di mio cugino.

∼∼∼

Whatsappa alla moglie, ignora Alt carabinieri. Ritirata patente all’unico uomo che non chatta con l’amante.

∼∼∼

Torino, San Salvario chiusa al traffico dalle 21. I residenti si caleranno sui tetti con gli elicotteri dell’esercito.

∼∼∼

Con i nuovi Smartphone fai foto luminose al buio. Metti che paghi il cellulare ma non la bolletta della luce.

∼∼∼

La nascita di un figlio fa prendere al papà 2Kg di peso. Una teglia di lasagne implica meno responsabilità.

∼∼∼

Mattarella “aiutare chi annega è un dovere umano”. Credo alluda al fatto di far sì che non anneghino.

∼∼∼

Torino, la città più cassaintegrata d’Italia. Nel senso che in cassa ci stanno tutti: italiani,arabi, rumeni…

∼∼∼

Obama in Kenya, danza su musica afro-pop. Anche la nonna lo disconosce.

∼∼∼

Mia zia, antirazzista, condannava i pregiudizi verso chi nasceva in un Paese inferiore. Non era colpa loro.

Viva il cicles

Da bambini tutti abbiamo cantato la famosa filastrocca della macchina del capo col buco nella gomma. Finiva sempre per essere riparata con un semplice chewing gum.

Sono passati decenni e a metterci una toppa è sempre la gomma da masticare.

Succede quando alla cassa del supermercato ti manca meno di un Euro per arrivare alla cifra che fa scattare una mirabolante promozione.

Freddy Marchiori & Paul Rice- ACC

pompa

MAKABARET - di Boris Makaresko

makabaret

In televisione non ci sono programmi di puericultura, ma in compenso c'è tanta cultura del puerile.

∼∼∼

I giovani di oggi non riconoscono le opportunità perché si presentano mascherate da lavori.

∼∼∼

Come mai un quindicenne riesce a trovare uno spacciatore di droga e la polizia no?

ANIMALI MITOLOGICI E LEGGENDARI - II

IL CACIOCAVALLO

Immaginate una grossa forma di formaggio, con testa, coda e zampe di cavallo e avrete un’idea, se pur vaga, di questo meraviglioso e nobile animale mitologico, che pativa il caldo e l’umidità, e nei mesi estivi si rifugiava nelle grotte naturali, sdraiato sulla paglia a s-stagionare, cioè ad aspettare che la stagione calda finisse.

Queste creature andavano molto d'accordo con i centauri, con i quali condividevano la passione per le corse nei boschi e per la poesia. Ecco il frammento di una poesia di caciocavallo, ritrovata in una grotta, dove fu incisa nel pavimento di tufo a colpi di zoccolo.

“Oh qual odoroso effluvio

giunge alle mie nari

allorquando s’avvicina la mia amata,

dagli occhi luminosi come fari.

T’amo o mia Caciotta angelicata!”

Se in poesia i caciocavalli non erano delle cime, nella corsa erano imbattibili, specialmente la sottospecie dei Grovier, grazie ai buchi che rendevano leggera la sua struttura.

I poemi epici narrano di un altra fantastica creatura, simile al caciocavallo per aspetto, odore e abitudini, ma molto più piccola e goffa: il caciopony.

Caciocavalli e caciopony avevano due acerrimi nemici naturali: i Topogiga (topi giganteschi, che fiutavano l’odore del formaggio a chilometri di distanza) e soprattutto i contadini, che davano loro la caccia per mangiarseli, dopo averli cucinati con le pere.

NON AMO LE COZZE

Cibi che non mi piacciono con la lettera C

Poesiola demenziale - by Stefania Marello

Versi precari (non liberi, ma nemmeno occupati)


Non amo le Cozze in qualsivoglia modo,

e nemmeno la Cicoria con l’uovo sodo;

il Castrato, per carità, mi fa impressione,

apprezzo poco anche la Carne di muflone.

Odio la Cotoletta avanzata dal giorno prima,

e il Cetriolo, anche perché non fa mai rima.

Disprezzo il Cardo, sia crudo che cotto,

e il Cavolo a merenda, ormai stracotto.

Lungi da me il Cervello di mucca pazza,

che il mio mi basta e avanza.

No al Cioccolato in tavoletta o in tazza.

Non mangio più l'insalata di Cicuta

(ho scoperto che non fa tanto bene);

no grazie alla Crescenza già scaduta.

Evito la Cipolla, che già piango di mio,

anche se di Tropea, coltivata da mio zio.

Scarto i Capperi sulla pizza,

e aborro il Cacio che puzza.

Evito l'arrosto di Coniglio audace,

e a Pasqua la Colomba della pace.

Mi disturbano i Canditi nel panettone,

e la Crostata con la scorza del limone.

Dimenticavo. Non bevo Caffè Corretto:

lasciatemelo macchiato e con gli errori.

Niente Chinamartini, mi raccomando,

così mi reggo meglio sulle gambe,

quando infine mi alzo e vado fuori.

SCILINGUAGNOLO DELLA SETTIMANA

INCUBO NOTTURNO

(a cura di Manfredi Maria Miglio Marello)

Stravento da spavento sul convento,

ed il cuore delle suore se ne muore!

Ma io vestivo festivo, e anche estivo:

scappai, e alfine mi rifugiai nei pagliai;

varcai la porta d’una sorta di casa morta

e udii, da lontano, un baccano disumano.

Vedo forse uno stretto ricetto non negletto?

Guardo, e mi azzardo verso quel traguardo.

È solo una visione, una finzione, un’illusione:

c’è un fesso riflesso nello specchio del cesso.

Il fesso aveva bevuto, è caduto e chiede aiuto.

Poi mi desto, pesto, da codesto sogno molesto.

LE GRANDI DOMANDE

Il giovane

sfoggia i capelli solo

sulla sommità del cranio

perché prima

di rendersene conto

avrà capelli solo altrove?

L'ANGOLO DEL PENSOLOGO

ilpensologo

Le zanzare ci attaccano perché attratte dall’anidride carbonica. Sempre detto: non bere acqua gasata.

∼∼∼
14mila anni fa le carie si curavano senza anestesia ma i dentisti erano finti come adesso.
∼∼∼
Per le vacanze il 28% degli italiani ha scelto l’auto. Anche per dormirci.
∼∼∼
“Un bicchiere di vino rosso al giorno favorisce l’intelligenza”. Palle, sarei come minimo uno scienziato.
∼∼∼
Ansa: “il fatturato dell’industria aumenta ma calano gli ordini”. È più facile la fisica nucleare che l’economia.
∼∼∼
Gli italiani hanno speso 9.400mln di euro per farsi belli. Guardatemi… è palese che io abbia risparmiato.
∼∼∼
Università di Catania: forse era siciliano l’ultimo coccodrillo marino. Mancano prove, nessuno vide o sentì.
∼∼∼
“l’esercito produrrà la cannabis terapeutica”.Molti gli ex obiettori di coscienza che chiedono di arruolarsi.
∼∼∼
Settimo Torinese – la numerosa comunità di calabresi si scaglia contro l’arrivo degli immigrati.
∼∼∼
I profumi taroccati dell’Est Europa finivano in Italia. Li rivendevamo all’Est Europa spacciandoli per originali.
∼∼∼
Allarme caldo: i pronti soccorso presi d’assalto. Ma c’è chi continua a prediligere gli ipermercati.
∼∼∼
“i buchi neri compiono 100 anni”. Speriamo almeno, che con le candeline per festeggiarli si vedano.
∼∼∼
Insalata di carote crude toccasana per la vista, tant’è che non vedi l’ora di finirla.
∼∼∼
“Cern, creata particella fatta di 5 quark”. Beh, 15 ore di Piero Angela cominciano a diventare pesanti…
∼∼∼
Facevano elemosina vestiti da Pippo, Pluto e Paperino, identificati dai vigili. Per me li ha chiamati Topolino.
∼∼∼
Accordo fatto, evitata la Grexit . Avviata l’Italincul.
∼∼∼
Ilaria D’Amico indagata per evasione fiscale “ma figurati, tutto questo è buffon…”
∼∼∼
“l’esercito produrrà la cannabis terapeutica”.Molti gli ex obiettori di coscienza che chiedono di arruolarsi.
∼∼∼
Settimo Torinese – la numerosa comunità di calabresi si scaglia contro l’arrivo degli immigrati.
∼∼∼
I profumi taroccati dell’Est Europa finivano in Italia. Li rivendevamo all’Est Europa spacciandoli per originali.
∼∼∼
Allarme caldo: i pronti soccorso presi d’assalto. Ma c’è chi continua a prediligere gli ipermercati.
∼∼∼
“i buchi neri compiono 100 anni”. Speriamo almeno, che con le candeline per festeggiarli si vedano.
∼∼∼
Insalata di carote crude toccasana per la vista, tant’è che non vedi l’ora di finirla.
∼∼∼
“Cern, creata particella fatta di 5 quark”. Beh, 15 ore di Piero Angela cominciano a diventare pesanti…
∼∼∼
Facevano elemosina vestiti da Pippo, Pluto e Paperino, identificati dai vigili. Per me li ha chiamati Topolino.
∼∼∼
Accordo fatto, evitata la Grexit . Avviata l’Italincul.
∼∼∼
Ilaria D’Amico indagata per evasione fiscale “ma figurati, tutto questo è buffon…”
∼∼∼
“La Stampa” invita i lettori ad inviarle le foto della tormentata Grecia. Quanta sensibilità…

Panettiere distrugge un vaso Ming del XIV Sec.

(LaPressapoc) Un panettiere sessantenne di San Giusto Canavese, originario di Caserta che qui, per par condicio geografica, chiameremo con il nome di fantasia veneto Bepi Ciopadepan, aveva ereditato dal nonno materno il prezioso vaso che si tramandava da generazioni e veniva utilizzato per riporvi le scorte di lievito di birra.

Visto che il vaso era piuttosto datato, Bepi, ha deciso di sostituirlo con i più moderni contenitori porta lievito in alluminio anodizzato, e di utilizzare il vaso per trapiantare il basilico che teneva sul balcone.

Purtroppo a causa della forma (a forma di vaso Ming), il prezioso cimelio non passava nella fioriera.

Il Ciopadepan forzandolo con la paletta da forno lo ha ridotto in mille pezzi. Dispiaciuto per l’accaduto non gli è rimasto altro da fare che gettarlo nel cassonetto differenziato.

A scoprirlo è stato l’addetto della nettezza urbana, di origine siciliana, il quale vedendo i cocci ha esclamato: “Ming...hia!”.

Grazie a questa esclamazione si è insinuato il dubbio sull’effettiva provenienza del vaso, confermata dai funzionari del Ministero dei Beni Culturali – Sezione Vasi Ming.

Il valore dell’antico reperto (quando era intatto) si aggirava tra 19 e i 21 milioni di Yuan cinesi (2,5 milioni di Euro).

Accortosi dell’errore il “Bepi” ha tentato, senza successo, di spacciarlo per una banale riproduzione, visto che sul fondo riportava la scritta “Made in China”.

Al nostro sventurato panettiere è stata comminata una sanzione per distruzione di reperto sottoposto tutela delle Belle Arti pari a 25.000 Euro, disponendo altresì il sequestro dei frammenti recuperati.

Il Ciopadepan, da questa esperienza, ha capito una cosa fondamentale: chi rompe paga la multa e i cocci non son più suoi.

Freddy Marchiori & Paul Rice – ACC

Un vaso "NonMing Minga Ming" del XXI sec.

LA TAMPA MUSEUM: I FESTEGGIAMENTI PER I 500, 700 E PER I 1000 ANNI

PER CHI C'ERA E PER CHI NON C'ERA:

http://www.ilbu.net/latampa-museum/500anni/

http://www.ilbu.net/latampa-museum/700anni/

http://www.ilbu.net/latampa-museum/1000anni/

GioZ

ANIMALI MITOLOGICI E LEGGENDARI - I

IL CALCESTRUZZO

Il calcestruzzo era una grossa creatura alata, con il corpo a forma di betoniera, grandi ali ricoperte di piume candide e la testa di uccello. Sapeva correre velocemente, nonostante l'imponente mole, ma le sue ali non erano adatte al volo. La creatura tuttavia non si rassegnava e prendeva lunghe rincorse nel tentativo di decollare.

Secondo la leggenda il guano depositato da questo animale veniva usato nell’antichità per costruire strade e ponti. Le case no, a causa del persistente odore sgradevole del guano.

Lo storico Dito Livio, nel suo "Ab Urbe Scondita" narra che la Cloaca Massima di Roma fu edificata con le deiezioni di calcestruzzo e che, durante i lavori, perché non mancasse il prezioso materiale, i Romani inventarono gli allevamenti di calcestruzzi. Ma le leggendarie creature avevano anche una leggendaria ostinazione, perciò, per evitare che si schiantassero buttandosi dai dirupi nel tentativo di volare, gli allevatori mettevano cordoli formati da grossi sacchi di sabbia intorno agli allevamenti. Così ogni mattina se ne trovavano a decine con la testa infilata nella sabbia dei sacchi.

PREZIOSI

Disse il rubino allo zircone: "Non fare il brillante".

SCILINGUAGNOLO DELLA SETTIMANA

(a cura di Manfredi Maria Miglio Marello)

Un cavadenti,

cavalcando senza cavezza,

e cingendo con le caviglie la cavalcatura,

cavilla su cavolate,

a cavalcioni dalla cava al cavalcavia.

Il cavallo sgroppa come cavalletta,

cavando una cavolaia da un cavolfiore.

scilinguangoli

VEGETARIANI?

bagna caoda

Essere vegetariani è una scelta personale da rispettare, tuttavia non salva la vita degli animali.

.

Per la legge della domanda e dell'offerta, più aumentano i vegetariani più diminuisce la domanda di carne, che comporta una discesa dei prezzi ed un incremento della vendita di carne a chi prima ne acquistava meno.

.

L'invenduto va nel cibo per animali o smaltito anche illegalmente = danno per l'ambiente a discapito dei poveri animali morti inutilmente.

.

Una forte richiesta di carne richiede un aumento dei capi di bestiame, ovvero più animali che nascono e che non sarebbero mai nati. In Norvegia, alle Isole Lofoten, gli agnelli pascolano liberi: hanno vita breve, ma felice. Se venissero migliorate le condizioni di vita degli animali allevati, sarebbe un ulteriore passo avanti verso una civiltà più evoluta.

.

Il punto di incontro tra i due mondi è forse rappresentato dalla piemontesissima BAGNA CAODA. Chi non vuole le acciughe, può usare i capperi.
.
Però ricordate che quelle acciughe sarebbero sarebbero state mangiate vive da un pesce più grande: difficile che muoiano di vecchiaia.
.
Buon appetito
GioZ

ROBACCIA MIA

La vita è un insetto, che ronza furioso

ubriaco di polline di un fiore di zucca.

Ma, un fiore di zucca

dura solo un mattino.

Breve.

Altri articoli...